Il punto di vista della madre sulla linfangiomatosi

Lucia Nanetti dall’Italia ha un figlio con linfangiomatosi. Ha scritto quanto segue:

“Secondo Lei (la Lymphangiomatosis) tu non potresti fare sport, correre, affaticarti perché i tuoi polmoni non lo consentono. Per Lei dovevi essere spacciato 6 anni fa.. secondo Lei è impensabile che tu faccia i viaggi studio all’estero da solo…per Lei tu dovresti stare a letto magari attaccato alla bombola dell’ossigeno…Lei è subdola, é bastarda..Lei si diverte a farci impaurire… Lei vuole che viviamo nell’angoscia…Lei ti fa cadere…Lei vuole tutto…ma Lei non ti toglierà mai la voglia di vivere appieno la vita…non so dove ci porterà tutto questo so solo e credo che tutti noi, me compresa, dovremmo prendere esempio da te Lorenzo, apprezzare la vita così com’è e vivere giorno dopo giorno come dici tu “a tutto gasse!!”

Share Button